Isla de la Juventud

L’isola della Gioventù (in spagnolo: Isla de la Juventud) è un’isola dell’arcipelago di Cuba con un’estensione di km² 2.237, nel mare dei Caraibi. Dal punto di vista giuridico-amministrativo costituisce l’unica municipalità speciale della Repubblica, distinta da tutte le altre quindici province.

Questa isola è stata scoperta e battezzata da Cristoforo Colombo il 13 giugno del 1494 durante il secondo viaggio nel nuovo mondo, e lui nominò l’isola dedicandola a san Giovanni evangelista. È stata conosciuta con differenti nomi come l’isola dai cotorras, l’isola dei pirati e perfino come l’isola del tesoro; in seguito divenne l’isola dei prigionieri e presto l’isola dei pini (ha avuto questo nome fino al 1978 quando l’isola fu ribattezzata con la denominazione attuale).

Fu l’isola dove Fidel Castro rimase prigioniero dopo l’assalto al Moncada, ma fu in seguito liberato per un’amnistia.

L’attività economica è basata fondamentalmente sull’agricoltura, sull’estrazione del marmo, sulla pesca, e sulla produzione di ceramica.